Gli Artisti del Festival

2017

21 Giugno mercoledì

Dream Sign (ITA-F.V.G.)

I Dream Sign nascono dall'incontro tra Frina (Francesca Salcioli), cantautrice e arpista, e Peo (Andrea Ambrosino), tastierista e compositore. I due musicisti si conoscono in seno ai Second Moon, progetto musicale folk in cui entrambi suonano fra il 2015 e il 2016 e col quale aprono il Triskell Celtic Festival 2016. In seguito, i Dream Sign suonano in diversi contesti fra i quali un ciclo di incontri meditativi, in Friuli Venezia Giulia e in Veneto, con gong e campane tibetane. Il vario repertorio live, con arpa, tastiera e fisarmonica, spazia dal tradizionale irlandese e britannico ai mantra tibetani, passando per canzoni originali e grandi cover della Celtic Music, con un sapore onirico e meditativo che accomuna i pezzi. Il nome Dream Sign, "segno del sogno", richiama la tecnica dei sogni lucidi, di cui entrambi i musicisti sono cultori e appassionati.

http://www.dreamsign.it/

Emian Pagan Folk (ITA-Campania)

La musica degli EMIAN è una sintesi tra linguaggi folk nordeuropei e mediterranei ed esprime un'adesione a scelte di vita ancestrali, lontane dalla frenesia contemporanea e vicine a valori antichi e naturalistici. Il progetto nasce il 21 Dicembre 2011 ed in pochi anni colleziona molti live ottenendo due importanti riconoscimenti: "miglior artista accreditato" della XXVI edizione del Ferrara Buskers Festival; "miglior performance" all' "European Celtic Contest" del Montelago Celtic Festival. Nel 2014 la band pubblica il suo primo album AcquaTerra e dal 2015 la band intraprende il primo tour europeo. Nel 2016 aprono il concerto degli Omnia, mentre, dopo il secondo album Khymeia, il tour all'estero li porta fino a importanti festival in Belgio e in Germania). Nello stesso anno, la band firma la colonna sonora dell’Antigone di Sofocle (adattamento dell'attore/regista Andrea Adinolfi) e a fine anno si esibisce a Madrid. Quest'anno, gli Emian Pagan Folk intraprenderanno il loro terzo tour italo europeo, e finalmente approdano sul grande palco del Triskell.

http://emianpaganfolk.wixsite.com/emian-paganfolk

22 Giugno giovedì

Irish Stew of Sindidun (SRB-Belgrado)

La musica melodiosa e l'aspetto carismatico della band, certamente danno un ottimo impatto a chi li ascolta per la prima volta. I concerti degli Irish Stew sono una garanzia per l'atmosfera indimenticabile che sanno creare. Nascono nel 2003, ma fin da subito trovano la combinazione vincente. All'inizio, la band ha proponeva cover di famose canzoni popolari irlandesi, ma subito poco dopo la creatività e l'ispirazione fanno sì che diano alla luce le canzoni di successo che, insieme ad altri 8 brani, formano il loro album di debutto nel (2005). La realizzazione dell'album è stato un grande passo in avanti per la band, facendoli salire al livello successivo. Iniziano a ricevere molti premi in numerosi festival, salendo rapidamente la classifica del mercato serbo. Sono già stati ospiti per ben 2 volte al Triskell, e tornano in procinto dell'uscita del nuovo CD che uscirà a settembre.

http://www.irishstew.net/

23 Giugno venerdì

Marama Tribe  (CH)

Marama Tribe band, sono guidati da Thom il piper. Le sue dita danzano attraverso il la cornamusa mentre il suo corpo fa eco a ogni tono magico. Questa band dà vita al cuore della loro musica, chiamando lo spirito della cornamusa aumentando il ritmo dei tamburi. I componenti dei Marama sembrano spesso come se fossero in trance, guidati dai loro suoni tribali e al limite del possibile. Suonano quasi fino cadere in svenimento. Sempre più veloci e selvaggi, proprio come il loro pubblico che scuotendosi emozionato resta quasi senza fiato. Suonano come non ci fosse un domani. E questa è la sensazione che creano, fino a far tremare la terra. Sono pura energia! Musica forte, selvaggia, indomabile. E' come correre urlando nella natura o essere in mezzo ad un temporale.

http://www.marama.ch/

24 Giugno sabato

The Sidh (ITA-Lombardia)

I The SIDH sono un gruppo giovane, dinamico, sempre alla ricerca di nuove idee e combinazioni musicali, pur non dimenticando le proprie radici. Il loro stile originale e innovativo nasce da percorsi ed esperienze in generi musicali diversi, esperienze acquisite in anni di concerti, che li han portati ad essere ben affermati nel mondo della musica Celtica/World/Contemporanea. Il risultato ottenuto è una combinazione di attualissima musica celtica ed elettronica, fatta di Whistles e Cornamuse, Chitarre elettriche e percussioni, di ritmi Hip Hop e ritmi Dubstep, capace di creare, secondo Hevia, atmosfere di inconfodibile sapore di “Tradizione Futura”. Nonostante la giovane età, i The SIDH hanno diviso il palco di fama internazionale quali Carlos Nunez (Spagna), Hevia (Asturie), Paddy Moloney (Irlanda), Lindsey Stirling (USA), Barrage (Canada), Athy (Argentina), Flook (Irlanda), Celkilt (Francia), Red Hot Chilli Pipers (Scozia), etc. L'ultimo album “NITRO” ha vinto il titolo di “Album of the Year” su RAI Vd'A, “Best Selling Album” categoria “World Music” su Amazon.it e “Top 10 Albums” categoria “World Music” su Itunes Italia. Il singolo “IRIDIUM” è stato “Best Selling Single” categoria “World Music” su Itunes Italia nel 2016.

www.thesidh.it

Hò-Rò (SCOZIA)

Provenenti dalle Highlands e dalle Isole della Scozia, gli Hò-Rò hanno scalato in fretta le vette del panorama musicale scozzese, diventando una band tra le più ammirate. Il loro sound unico ed energetico, e la vibrante presenza scenica, hanno fatto ballare migliaia di persone in moltissimi luoghi di tutta la Scozia. Hanno pubblicato il loro album di debutto nell'estate del 2016, album che si è dimostrato un grande successo. Hò-Rò hanno vinto il premio Danny Kyle al Celtic Connections di Glasgow e il premio  "'Un passo avanti', al Celtic Festival delle Ebridi nel 2014, e da allora si esibiscono in festival non solo di tutta la Scozia, ma anche in Europa. Nel corso dell'ultimo anno, gli Hò-Rò sono volati in alto sia nei social newtwork che sui media. Hanno in programma un anno molto intenso compreso il loro mini tour delle Highlands & Islands, il debutto in Germania, Francia e Belgio, e con due membri supplementari alla line-up si sono realizzati entusiasticamente per il loro futuro! Sono già stati apprezzatissimi al Triskell, il formazione di quartetto, e ora è il momento di vederli in formazione completa.

https://www.musichoro.com/

25 Giugno domenica

Rondeau de Fauvel (ITA-Veneto)

Fauvel è un asino la cui storia è narrata in un poema satirico del 1316 ed il cui nome è l’acrostico dei peggiori vizi allignanti nelle corti. Sulla sua groppa l’ascoltatore attraverserà le terre dell’Europa medievale assaporando musiche e tradizioni di ogni dove in modo quanto mai emozionante e suggestivo, grazie alla sonorità ammaliatrice di strumenti antichi quali l’arpa celtica, il liuto e la cornamusa e la contaminazione di strumenti moderni come il basso elettrico, la batteria e i sintetizzatori. Nelle note dei Rondeau de Fauvel rivivranno quindi le tradizioni del mondo Bretone e dei Minnesänger del basso medioevo in sinergia con sonorità accattivanti e di grande presa che porteranno l’ascoltatore a contatto con un mondo antico ma estremamente coinvolgente. La musica non sarà però l’unica protagonista dello spettacolo… Per i Celti, infatti, la poesia e la magia rappresentano anch’esse due arti fondamentali ed un giovane bardo animerà allora la serata narrando antichi aforismi, praticando l’arte della giocoleria e padroneggiando il fuoco… Una serata davvero diversa, con un genere celtic/medieval elettronico, da non perdere.

http://www.rondeaudefauvel.eu/#biografia

Heron Valley (SCOZIA)

Gli Heron Valley, sono una giovane band energica e tradizionale proveniente della Scozia, che mettono un grande entusiasmo nella musica che suonano. Le loro radici affondano nella musica tradizionale scozzese e irlandese, con influenze varie: dal Folk, Country allo stile Bluegrass. I sei energici membri del gruppo, suonano diversi strumenti, come il violino la fisarmonica, il banjo, la batteria, chitarra, cornamusa, flauto, piano, basso e voce. Nascono nel 2011, e al loro pubblico nei concerti dal vivo, garantiscono una fantastica esperienza. Hanno un forte impatto sulla scena folk in Scozia, e il 2016 li ha visti protagonisti in un tour di 11 tappe in Festival di tutto il Regno Unito. Per la prima volta a Trieste.

https://www.heronvalleyband.co.uk/

26 Giugno lunedì

Donegal Woods (ITA-Abruzzo)

I Donegal Woods arrivano da Pescara. Nascono da un'idea di Massimo Mucci, (sassofonista, musicoterapeuta, docente di Conservatorio dall'esperienza ventennale), e dalla sua passione per la musica Irlandese. Dopo una lunga serie di esperienze musicali che lo porta dalla Classica al Tango Argentino, passando per lo Swing Jumpin’Jive americano, Massimo decide di interpellare alcuni musicisti già incontrati in passato in altri progetti, ed iniziare questa nuova avventura musicale. Così, Claudio Canzano (batterista/percussionista) musicista dalle mille risorse ed esperienze, Francesco Ciancetta (chitarrista/docente) insegnante in varie prestigiose accademie e in Conservatorio, Elena Machkova (violinista/docente), assidua collaboratrice in orchestre classiche e pop della regione, si ritrovano nello studio approfondito degli stili folk Irlandesi, lasciandosi tentare anche da qualche contaminazione etnica. Il risultato è una band affiatatissima, che in un turbine di sonorità Irish, Celtiche ed Etniche, vi trascinerà in atmosfere magiche e primordialmente irresistibili.

https://www.facebook.com/donegalwoods/

27 Giugno martedì

Patricks (ITALIA-VENETO)

PATRICKS è un gruppo musicale Irish Folk acustico, formato da giovani musicisti veronesi. Noto soprattutto nell’ambiente musicale del Veneto, per essersi esibito con successo in molti pub e manifestazioni di vario genere. Dal 2012 hanno tenuto più di 90 concerti. Tra i vari eventi, alcuni importanti per la vita musicale del gruppo, il raggiungimento delle fasi finali al New Beat Contest Verona, con Umberto Smaila e Jerry Calà in qualità di giudici; sempre a Verona l'entrata in fase finale nel 2013 al Talent Show; Bologna a  “Irlanda in Festa” nel 2014 e 2015, e nella il gruppo ha avuto l’onore di aprire il concerto a Cisco (ex cantante dei Modena City Ramblers); la partecipazione presso il Castello di Montorio (VR) alla Festa Irlandese nel luglio 2015 come gruppo spalla al talentuoso gruppo irlandese Goitse. Finalmente dopo qualche mese di intenso lavoro, nel giugno 2016 il gruppo pubblica il suo primo album “Tales from Irish waves”, contenente alcuni brani celebri della tradizione irlandese, rivisitati secondo lo stile musicale della band. Approdano quindi al Triskell, per una serata da vero Pub.

https://www.facebook.com/patricksirishband/

28 Giugno mercoledì

Micro Irish Band (ITA-Veneto)

Una passione per la musica Irlandese e Celtica scoperta quasi per caso, dopo essersi “ritrovati tra le mani” alcuni strumenti della tradizione. Perché Micro Irish Band? Partirono in due sul finir del 2012, senza neanche immaginare che da lì a poco si sarebbero aggiunti nuovi compagni alla Crew. Tradizionali ballads, jigs, reel, hornpipes e sea shanties, non solo Irlandesi ma anche Scozzesi e Bretoni, strumenti tipici e non, aggiungeteci un tocco personale…e gli ingredienti ci sono tutti! Uno spettacolo in continua evoluzione, fatto di ritmi incalzanti e melodie coinvolgenti, in cui non mancheranno momenti di grande atmosfera che vi faranno immergere nell’Irlanda più mistica e vi proietteranno tra i suoi verdi prati. Un viaggio attraverso la musica e le storie, i balli e i costumi legati alle Terre Celtiche. Sono già statai apprezzati  al Triskell, e ora ritornano più carichi che mai!

https://www.facebook.com/MicroIrishBand

Fabula Aetatis (Germania)

Gruppo tedesco fondato nel 1995 che si presenta con un forte impatto musicale, suonando cornamuse medievali e grandi tamburi. La band si esibisce nelle rievocazioni medievali e nei castelli, nei festival e nelle feste folcloristiche e sono sempre in giro per l’Europa. I Fabula si differenziano dalle altre bands grazie alle influenze scozzesi celtiche e bretoni che inseriscono nei loro lavori e il risultato che ne deriva è assolutamente caratteristico, con il suono delle potenti cornamuse medievali e dei roboanti tamburi miscelati alle melodie tradizionali e agli adattamenti personali del gruppo, sicuramente emozionanti e moderni. I Fabula hanno all’attivo più di 500 concerti nelle feste medievali e centinaia di esibizioni tra Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Danimarca, Lussemburgo, Belgio e Svezia. Sono una band ormai immancabile per i fans del Triskell, e la loro simpatia ed scenicità, riempiono il palco del Triskell in una maniera che solo loro riescono a fare. Anche quest'anno, doppia esibizione per loro, oltre che street music in giro per Trieste, Slovenia e Regione F.V.G.

http://www.fabula-aetatis.de/cms/

29 Giugno giovedì

Fabula Aetatis (D)

Gruppo tedesco fondato nel 1995 che si presenta con un forte impatto musicale, suonando cornamuse medievali e grandi tamburi. La band si esibisce nelle rievocazioni medievali e nei castelli, nei festival e nelle feste folcloristiche e sono sempre in giro per l’Europa. I Fabula si differenziano dalle altre bands grazie alle influenze scozzesi celtiche e bretoni che inseriscono nei loro lavori e il risultato che ne deriva è assolutamente caratteristico, con il suono delle potenti cornamuse medievali e dei roboanti tamburi miscelati alle melodie tradizionali e agli adattamenti personali del gruppo, sicuramente emozionanti e moderni. I Fabula hanno all’attivo più di 500 concerti nelle feste medievali e centinaia di esibizioni tra Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Danimarca, Lussemburgo, Belgio e Svezia. Sono una band ormai immancabile per i fans del Triskell, e la loro simpatia ed scenicità, riempiono il palco del Triskell in una maniera che solo loro riescono a fare. Anche quest'anno, doppia esibizione per loro, oltre che street music in giro per Trieste, Slovenia e Regione F.V.G.

https://www.fabula-aetatis.de/

In Vino Veritas (ITA-Toscana)

IN VINO VERITAS è la band di Carrara (MS) che dal 2010 opera in Europa nell’ambito di importanti festivals e clubs di musica celtica, pagan e fantasy con live e concerti acustici e di palco.  Nati quasi per gioco, dalla fusione di precedenti progetti musicali, nelle piccole rievocazioni di provincia e con una strumentazione pressoché minima, solamente negli ultimi tre anni, questi bardi amanti del folk hanno partecipato a più di 250 date presso i maggiori festival d'Italia, Croazia, Repubblica Ceca, Bretagna, Francia, Germania, Svizzera, Belgio e Danimarca, condividendo serate con gruppi alla stregua di Poeta Magica, Virelai, Omnia,... Nel corso degli anni repertorio, organico e strumentazione si sono ampliati, spaziando dai brani medieval alle composizioni proprie, a sonorità più folkeggianti e ballabili.

http://www.invinoveritasmusici.org/

Brigada Pirata (ITA-Piemonte)

La Brigada Pirata rinasce nel 2015. Durante le sue razzie di palcoscenici in Italia ed Europa, la Brigada Pirata propone un repertorio raro da sentirsi: prendendo spunto dalle sea chanteys (o sea shanties, i canti di lavoro e d’osteria dei marinai che nel 1600/1700 solcavano l’Atlantico a bordo di velieri), e dalle danze tradizionali irlandesi, scozzesi, ed inglesi, questi bucanieri compongono brani originali, che narrano di avventure vissute sugli oceani. E, certamente, a volte potreste anche sentirli intonare qualche brano antico, per rammentare le origini di tutto ciò, e far sì che non vengano obliate. Ed ecco la marmaglia di avanzi di porto che fanno parte della Brigada Pirata:

Capitan Walt Boozer (voce e bodhran), Quartiermastro Fred MacRyan (chitarra acustica e cori), Nostromo Onda Anomala (piffero e cori), Mastro Cannoniere Daniel Poudrenoir (organetto diatonico e cori), ed Armaiolo Francis Roque (contrabbasso).

https://www.brigadapirata.com/

30 Giugno venerdì

Pyrates! (Olanda)

Pyrates! Band di predoni che orientano il proprio sound musicale sul folk rock piratesco. Questi abili, sporchi e balordi cantastorie, dopo aver lasciato la loro nativa Inghilterra, hanno veleggiato dalle coste dei Paesi Bassi verso altri porti turbolenti di tutto il mondo. Armati di chitarra, basso, batteria e violino, questi avventurieri si esibiscono in costume da pirata e presentano tutte i canti dei marinai. Hanno infatti requisito innumerevoli vecchie e famose melodie popolari dei porti inclusi i canti di mare, ballate sconce, gighe spavalde, stornelli irlandesi, e canzoni da ubriaconi che vi faranno sicuramente battere il piede e cantare assieme! Si sono esibiti a più di 300 concerti in tutto il mondo facendosi un nome degno di nota nel panorama "piratesco". Visto il successo ottenuto l'anno scorso, ritornano al Triskell per un grande e festoso sabato sera.

http://www.pyrates.co.uk/

1 Luglio sabato

Gens d'Ys (Italia - Lombardia)

I Gens d’Ys capitanati da Umberto Crespi, portano le loro danze in quasi tutta Italia – da Milano a Roma, da Aosta a Trieste – in Francia in Svizzera e in Germania. Pensando agli esordi legati alla tradizione, è evidente il cammino percorso: sulla scia degli entusiasmanti Riverdance e Lord of the Dance, i Gens d’Ys offrono esibizioni avvincenti e sfavillanti coreografia in cui lo studio del passato è oggi solida base per il dinamismo di ritmi più sostenuti. I diversi momenti dello show, scanditi dal cambio frequente dei costumi, alternano danze popolari a sorprendenti rivisitazioni dei passi tradizionali eseguite con le “heavy shoes”. Le danze sono sia tradizionali sia su musiche di arrangiamento personale. Da anni, sono acclamati ospiti fissi del Triskell, nonchè partner del Festival.

http://www.gensdys.it/

Harmony Glen (Olanda)

Harmony Glen - Irish Folk Extravaganza! Sjoerd, Nienke, Dominique, Mike, Gilian e Niels ognuno padrone del proprio strumento, è una band acclamata che ha incantato il loro pubblico fin dal 2005 grazie allo stile unico e al virtuosismo. Gli Harmony Glen,  si ispirano di base alla musica folk celtico-irlandese, ma in pratica, propongono un tessuto musicale che si può adattare alla word music rendendolo energico e sicuramente più attuale. I tre album che hanno registrato, hanno ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali faceendo così degli Harmony Glen un ospite gradito nei festival di tutta Europa. L'alta qualità musicale energica e le scenografie colorate e accattivanti, fanno di un concerto degli Harmony Glen un'esperienza magica assolutamente da ricordare! Prima nazionale in esclusiva per Trieste e Triskell.

http://www.harmonyglen.com/

2 Luglio domenica

Irish Five (ITA-Marche)

L’incontro tra i musicisti è fortuito, e da qui nasce il nome Irish Five. Cinque artisti con 5 provenienze musicali diverse: metal, folk, blues, rock, jazz, tutti riuniti sotto il tetto dell’Irish ballad. Svariando dai famosissimi Flogging Molly alle sonorità dei The Corrs, fino ai più tradizionali Solas e alle pietre miliari dei Dubliners, mixano sonorità moderne del basso e batteria, a quelle tradizionali del violino e chitarra. Perlopiù, hanno partecipato a importanti festival marchigiani, dal “Marche Irish Festival”, fino al Montelago Celtic Night 2016. Ed è in quest’ultimo, che concorrendo all’European Celtic Contest, -dove la giuria composta dai festival più prestigiosi in Italia, nel quale risultava anche il Triskell,- vincono il primo premio aggiudicandosi la partecipazione a tutti i festival celtic sul territorio nazionale presenti in giuria. Hanno all’attivo un album da gennaio 2017, e stanno già lavorando su un nuovo CD che uscirà ad agosto. Nel frattempo ……. STAY IRISH & STAY IRISH FIVE !!!

https://www.facebook.com/irishfive/