Gli Artisti del Festival

2018

21 Giugno giovedì

Koenix (CH)

Cinque musicisti svizzeri che propongono musica aspra e selvaggia grazie alle ronzanti cornamuse e ai tamburi martellanti, sostenuti dal suono cullante del bouzouki. I brani sono ispirati alla musica folk e alle melodie medievali della loro terra d'origine.
Con il loro stile unico, riescono a far saltare chi li ascolta e a far ballare ovunque si trovi a vederli sotto al palco, specialmente nei molti festival medievali di tutta Europa dove creano uno spettacolo unico accompagnato da giochi pirotecnici.

http://www.koenix-band.ch/band

22 Giugno venerdì

Spinning Wheel (AT)

La storia della band è "colorata" come la musica che eseguono, e come la splendida voce della cantante del gruppo.
La storia di Spinning Wheel è iniziata più di quindici anni fa in una famosa fiera medievale in Austria, dove si sono incontrati. Non solo musica celtica, ma un'altra grande influenza deriva dalla fusione musicale e delle colonne sonore dei film fantasy-rock celtici e, in particolare, dalla scena di musica folk irlandese. Fino ad oggi il gruppo ha pubblicato cinque CD. Dopo dieci anni di assenza, ritornano sul palco del Triskell.

http://www.spinningwheel.at/

Rota Temporis (ITA)

I Rota Temporis nascono “ufficialmente” nel 2007, e si sono esibirsi fino ad oggi in tutto il mondo, fino agli Stati Uniti. La filosofia dei “Rota Temporis NOVA ERA” tende ad unire uno studio delle fonti musicali di diverse culture, a una volontà a, tratti predominante, di offrire uno spettacolo vitale, molto scenico e coinvolgente. Per raggiungere questo scopo il gruppo si avvale di una potente base ritmica e di costumi molto appariscenti. Il repertorio proposto spazia dalle melodie del periodo Medievale, fino ai brani tratti dalle raccolte Rinascimentali. Attraverso il suono delle cornamuse e la possente base ritmica di davul, timpani e rullanti, i Rota Temporis accompagnano lo spettatore in un viaggio musicale incentrato sulla ricerca di emozioni e sensazioni di un tempo ormai perduto. Dal più profondo e viscerale canto della musica celtica, passando per la musica medievale il percorso continua fino a giungere ai felici saltarello e tourdion del XIV e XV secolo.

23 Giugno sabato

Gens d'Ys (ITA)

I Gens d’Ys capitanati da Umberto Crespi, portano le loro danze in quasi tutta Italia – da Milano a Roma, da Aosta a Trieste – in Francia in Svizzera e in Germania. Pensando agli esordi legati alla tradizione, è evidente il cammino percorso: sulla scia degli entusiasmanti Riverdance e Lord of the Dance, i Gens d’Ys offrono esibizioni avvincenti e sfavillanti coreografia in cui lo studio del passato è oggi solida base per il dinamismo di ritmi più sostenuti. I diversi momenti dello show, scanditi dal cambio frequente dei costumi, alternano danze popolari a sorprendenti rivisitazioni dei passi tradizionali eseguite con le “heavy shoes”. Le danze sono sia tradizionali sia di creazione personale. Da anni, sono acclamati ospiti fissi del Triskell, nonchè partner del Festival.

http://www.gensdys.it/

24 Giugno domenica

Noreia Fusion (SLO)

Noreia è una band nata nel 2008 e formata da esperti e poliedrici musicisti provenienti dalla Slovenia, che suonano musica tradizionale irlandese, melodie scozzesi e bretoni – ma non sempre in maniera tradizionale! Il loro repertorio è costituito da brani strumentali che fanno davvero venir la voglia di ballare, da bellissime ballate nonchè da tradizionali allegre canzoni per memorabili bevute! La combinazione di vivacità irlandese alle sognanti arie celtiche, creano in giusto mix per animare la serata. Hanno centinaia di concerti alle spalle in tutta Europa. Sono già stati al Triskell, e stavolta non solo presentano un nuovo progetto, ma sono anche Parner del Festival.

https://www.facebook.com/noreia.band/

Boira Fusca (ITA)

La formazione, dopo essere stata a lungo latente sotto forma di pensiero ed aspirazione, vede finalmente la luce nell’estate del 2015. Da subito l’esigenza è stata quella di dare voce ai colori ed ai panorami rurali della zona di provenienza: il Canavese, una terra ricca di storia e tradizioni, fatta di cose semplici. Un luogo al contempo duro e generoso. Per rendere possibile questa operazione alchemica sono state prese a prestito le armonie provenienti da oltremanica, non troppo lontane in fondo da quelle originali. La mescolanza fra questi suoni appartenenti all’area celtica insieme ad altri suoni di natura elettrica ed amplificabile ha dato vita ad una realtà folk rock dove brani più introspettivi e profondi si alternano a vivaci jigs e reels tradizionali di provenienza scozzese/irlandese.

https://www.boirafusca.com/

25 Giugno lunedì

Wooden Legs (ITA)

Formazione nostrana per la Rassegna "Spazio ai Gruppi Locali". Cinque giovani musicisti attivi dal 2008, anno in cui si sono fatti presentati proprio al Triskell festival. Il gruppo ormai può contare su un’indubbia qualità tecnica. Tutti i componenti della band si sono formati al conservatorio di Trieste, uniti a una ricerca originale sul genere celtico e folk irlandese. Il loro repertorio spazia dalle ballate tradizionali, a particolari fusioni di gigs e reels, a brani di propria composizione. La critica locale li ha definiti una band di “extreme irish music” anche per l’intensità delle loro performance live. Hanno diversi CD all'attivo che raccolgono l’esperienza pluriennale sui palchi di tutti i festival italiani ed esteri dove si osno esibiti, ma anche ai banconi dei pub. 

http://www.woodenlegs.it/

26 Giugno martedì

Macushla (IRL)

I Macushla sono una band folk irlandese con un suono molto particolare. Suonando un mix brani classici irlandesi, sono stati denominati "il suono futuro della musica folk irlandese..."
Il sound dei Macushla è crudo ed eccitante. La band fonde l'esperienza combinata di musica rock, roots e folk per creare un suono unico e spigoloso. Alcune influenze si rimandano ai The Pogues e Planxty. Le loro canzoni originali esplorano la ricca eredità della storia e del folclore irlandese, raccontando storie nella tradizione classica della canzone popolare.
Il loro video girato per il brano Generations - una canzone sul viaggio del nonno di Brian dalla contea di Clare a Dublino per diventare un pompiere - è stato definito il miglior video musicale irlandese del 2017.

Per la prima volta a Trieste.

https://www.macushlaband.com/

27 Giugno mercoledì

Fabula (DE)

Band oramai di casa al Triskell. Formati nel 1995, i Fabula arrivano dalla Sassonia. Il loro forte impatto musicale rapisce chiunque li ascolti, grazie alle cornamuse medievali e ai grandi tamburi. La band si esibisce nelle rievocazioni medievali e in castelli, nei festival e in feste folcloristiche e sono sempre in giro per l’Europa. Si differenziano dagli altri gruppi medievali, grazie all'inserimento di influenze scozzesi celtiche e bretoni nei loro lavori e il risultato che ne deriva è assolutamente caratteristico. I suoni delle potenti cornamuse medievali e dei roboanti tamburi miscelati alle melodie tradizionali e agli adattamenti personali del gruppo, sicuramente, assieme agli abiti di scena, fanno dei Fabula Aetatis una band unica. Hanno all’attivo quasi 1000 concerti tra feste medievali ed sibizioni varie in tutta Europa.

http://www.fabula-aetatis.de/cms/

28 Giugno giovedì

Arnwil (ITA)

Per la rassegna "Spazio ai Gruppi locali", ecco un gruppo nostrano storico nato nel 2005. Arnwil, nome che significa "il nostro sangue", è una band che riesce a proporre la musica celtica a 360°, spaziando in un ricco ventaglio di tradizioni celtiche con particolare preferenza per la musica tradizionale bretone, ma anche scozzese e irlandese. La voce di Paolo fa della band uno dei gruppi tra i più apprezzati del panorama locale. Hanno partecipato a centinaia di serate tra pub ed eventi vari, e ora meritano dopo un periodo di assenza, a un gradito ritorno sul grande palco del Triskell.

http://www.fabula-aetatis.de/cms/

Fabula (DE)

Band oramai di casa al Triskell. Formati nel 1995, i Fabula arrivano dalla Sassonia. Il loro forte impatto musicale rapisce chiunque li ascolti, grazie alle cornamuse medievali e ai grandi tamburi. La band si esibisce nelle rievocazioni medievali e in castelli, nei festival e in feste folcloristiche e sono sempre in giro per l’Europa. Si differenziano dagli altri gruppi medievali, grazie all'inserimento di influenze scozzesi celtiche e bretoni nei loro lavori e il risultato che ne deriva è assolutamente caratteristico. I suoni delle potenti cornamuse medievali e dei roboanti tamburi miscelati alle melodie tradizionali e agli adattamenti personali del gruppo, sicuramente, assieme agli abiti di scena, fanno dei Fabula Aetatis una band unica. Hanno all’attivo quasi 1000 concerti tra feste medievali ed sibizioni varie in tutta Europa.

http://www.fabula-aetatis.de/cms/

29 Giugno venerdì

Brigada Pirata (ITA-Piemonte)

La Brigada Pirata rinasce nel 2015. Durante le sue razzie di palcoscenici in Italia ed Europa, la Brigada Pirata propone un repertorio raro da sentirsi: prendendo spunto dalle sea chanteys (o sea shanties, i canti di lavoro e d’osteria dei marinai che nel 1600/1700 solcavano l’Atlantico a bordo di velieri), e dalle danze tradizionali irlandesi, scozzesi, ed inglesi, questi bucanieri compongono brani originali, che narrano di avventure vissute sugli oceani. E, certamente, a volte potreste anche sentirli intonare qualche brano antico, per rammentare le origini di tutto ciò, e far sì che non vengano obliate. Ed ecco la marmaglia di avanzi di porto che fanno parte della Brigada Pirata:

Capitan Walt Boozer (voce e bodhran), Quartiermastro Fred MacRyan (chitarra acustica e cori), Nostromo Onda Anomala (piffero e cori), Mastro Cannoniere Daniel Poudrenoir (organetto diatonico e cori), ed Armaiolo Francis Roque (contrabbasso).

https://www.brigadapirata.com/

Pyrates! (NL)

Pyrates! Band di predoni che orientano il proprio sound musicale sul folk rock piratesco. Questi abili, sporchi e balordi cantastorie, dopo aver lasciato la loro nativa Inghilterra, hanno veleggiato dalle coste dei Paesi Bassi verso altri porti turbolenti di tutto il mondo. Armati di chitarra, basso, batteria e violino, questi avventurieri si esibiscono in costume da pirata e presentano tutte i canti dei marinai. Hanno infatti requisito innumerevoli vecchie e famose melodie popolari dei porti inclusi i canti di mare, ballate sconce, gighe spavalde, stornelli irlandesi, e canzoni da ubriaconi che vi faranno sicuramente battere il piede e cantare assieme! Si sono esibiti a più di 300 concerti in tutto il mondo facendosi un nome degno di nota nel panorama "piratesco". Visto il successo ottenuto l'anno scorso, ritornano al Triskell per un grande e festoso sabato sera.

http://www.pyrates.co.uk/

30 Giugno sabato

Corte di Lunas (ITA)

Corte di Lunas nasce nel 2005 come gruppo di musica prettamente medievale. Nel 2009 produce il primo album strumentale (Plaudite ‘sì più forte) trasformando le antiche danze in sonorità più moderne. Nel 2012 nuova line up con Giordana alla voce e nuova produzione discografica (Ritual) in cui vengono parzialmente abbandonati i brani tradizionali per dar spazio a nuove composizioni inedite. Nel 2014 esce il terzo album (Lady of the Lake) in cui, tranne l’ultima traccia, tributo ai Blackmore’s Night, è composto interamente da pezzi originali dove le linee melodiche e suggestive del folk si accendono di ritmiche e suoni rock molto incisivi, in un connubio frizzante di antico e moderno, sapientemente dosati per impreziosire le radici di partenza. Si presentano per la rassegna "Spazio ai gruppi locali", in formazione nuova.

http://www.cortedilunas.it/

Jolly Jackers (HU)

Questi 6 musicisti arrivano dal cuore dell'Ungheria e fondano i Jolly Jackers 5 anni fa, nel 2013. Nel panorama della musica celtic/punk ungherese, sono considerati una delle migliori e più promettenti band. Un importante critico musicale ha scritto nella sua recensione relativamente al loro CD: "I Jolly Jackers hanno certamente dei brani e uno stile musicale giusto per varcare i propri confini e posso sicuramente vederli andare verso orizzonti lontani". E' così è stato, perchè hanno girato già mezza Europa. Il loro genere è l'Irish Celtic Punk, e hanno riscosso un notevole successo al Triskell di un paio di anni fa, tanto da richiamarli per un grande sabato sera. I Jolly Jackers durante i loro concerti sanno tenere un ritmo tale per tutta la durata, facendo saltare il pubblico fino a lasciarlo senza fiato, come sicuramente sapranno fare anche stavolta.

https://jollyjackers.bandcamp.com/a

1 Luglio domenica

Irish Five (ITA-Marche)

L’incontro tra i musicisti è fortuito, e da qui nasce il nome Irish Five. Cinque artisti con 5 provenienze musicali diverse: metal, folk, blues, rock, jazz, tutti riuniti sotto il tetto dell’Irish ballad. Svariando dai famosissimi Flogging Molly alle sonorità dei The Corrs, fino ai più tradizionali Solas e alle pietre miliari dei Dubliners, mixano sonorità moderne del basso e batteria, a quelle tradizionali del violino e chitarra. Perlopiù, hanno partecipato a importanti festival marchigiani, dal “Marche Irish Festival”, fino al Montelago Celtic Night 2016. Ed è in quest’ultimo, che concorrendo all’European Celtic Contest, -dove la giuria composta dai festival più prestigiosi in Italia, nel quale risultava anche il Triskell,- vincono il primo premio aggiudicandosi la partecipazione a tutti i festival celtic sul territorio nazionale presenti in giuria. Hanno all’attivo un album da gennaio 2017, e stanno già lavorando su un nuovo CD che uscirà ad agosto. Nel frattempo ……. STAY IRISH & STAY IRISH FIVE !!!

https://www.facebook.com/irishfive/