Blog

e comunicati

I ritmi scatenati dei Fabula e la musica degli Autre Chant nel mercoledì del Triskell

June 26, 2019

 

Cornamuse, tamburi e influenze della musica occitana nel cartellone musicale di mercoledì 26 giugno al Triskell, il festival internazionale di musica e cultura celtica che si svolge fino al 30 giugno al Boschetto del Ferdinandeo di Trieste. Ad aprire la serata alle 21.00 gli Autre Chant, la band tutta italiana mescola i classici canoni della musica celtica, occitana e del balfolk con quelli del punk, reggae, rock classico e hard rock e punta sulla grande varietà degli strumenti folk tradizionali a cui affianca, con pari importanza, gli strumenti elettrici, ottenendo così un sound più corposo e deciso, in grado di arrivare alle platee più ampie e ad un pubblico eterogeneo. Alle 22.30 ritornano, per la prima delle due serate consecutive che li vedranno protagonisti del festival, i Fabula, il gruppo che ha conquistato in questi anni non solo il pubblico del Triskell ma tutta la città di Trieste. I cinque grintosi musicisti cattureranno il pubblico avvolgendolo con i ritmi dei loro grandi tamburi accompagnati dalle inconfondibili cornamuse medioevali. Saranno accompagnati dalla performance su tessuto aereo di Erika Piemontesi.

Vassago e il suo spettacolo di focogiocoleria “B.I.O.S: Burning Idols Over the Stars” chiuderanno la serata.

I concerti verranno trasmessi in diretta streaming sul sito celticevents.org.

 

Il pomeriggio di attività nel Boschetto partirà dalle 16.00 con i corsi di tiro con l'arco con Rob Roy dell'Asd Dragon Rouge e dalle 18.00 le dimostrazioni e prove libere e gratuite.

Alle 16.30 Gabriele Pistrin, operatore olistico nell'educazione, insieme a Monica Kirchmayr, pittrice, coinvolgeranno i bambini nella creazione di dischi di gesso casuali che permetteranno ai più piccoli di esprimere liberamente le loro emozioni e la fantasia. Per bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni.

Alle 18.00 continuano i corsi di modellazione per bambini e adulti con il Giardino di Greta per creare questa volta dei “Troll Puzzolenti”.

“Le armi da tiro nell'antichità” è il titolo della conferenza delle 18.30 dedicata alle armi da gitto nei tempi antichi, quali archi e frecce, frombole, giavellotti etc. Con esposizione di repliche e prove, a cura dell'ass.cult. Aes Torkoi alle 18.30 al cerchio di pietre nel Boschetto.

 

Apertura del mercatino alle 18.00.

Inoltre tende storiche, accampamenti, battaglie, dimostrazioni, divinazioni e rievocazioni di antichi rituali. Il tutto accompagnato dalla leggendaria cucina celtica e dalla favolosa birra irlandese e da una trentina di espositori con stand di artigiano celtico e fantasy che coloreranno di oggetti esclusivi il ricco mercatino.

Ricordiamo che è sempre possibile prenotare presso l'infopoint del Festival le Unioni con rito celtico e la partecipazione a tutti i laboratori, stage e animazioni che lo richiedono. E' possibile prenotarsi anche poco prima dell'evento salvo esaurimento posti.

Ritorna l'acclamatissima “Lotteria Celtica” dove anche quest'anno l’associazione Uther Pendragon ha messo in palio ben 15 premi. Nuova destinazione per il primo premio, la Cornovaglia con un viaggio 7 giorni per due persone, secondo premio un week-end a Edimburgo sempre per due, e poi bottiglie di idromele e tanti altri premi. Perché non tentare la fortuna con soli 2 euro a sostegno della manifestazione vincendo un meraviglioso viaggio? Con la Lotteria Celtica si può! Il regolamento completo è visibile sul sito www.celticevents.org, chi ama questa manifestazione ha l'opportunità di sostenerla con la possibilità di vincere meravigliosi premi.

Una mostra a pannelli sulle migrazioni dei Celti sarà posizionata in area festival, come anche la mostra personale fuori programma di Okamy Mangart, con opere proprie a tema fantasy.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter